Passa ai contenuti principali

Domande minimali da porsi prima di fare trading



Il trading può essere visto come una scommessa sulla direzione (trend) di un titolo. Questo set di domande può essere usato per provare a migliorare le proprie abilità.


Strategia di ingresso

Quando operare?
Quando si crede di capire la situazione in atto. Si delinea cioè una ipotesi sul trend di un titolo e la si verifica, nel tempo, “scommettendoci” sopra. Consiglio sempre di scrivere la propria ipotesi per avere occasione di rivederla senza doversi basare sui ricordi. Occorre ricordarsi sempre che non c’è nessun male nel rivedere le proprie idee, specie se in tempo per evitare o limitare danni.

In che direzione entrare?
Esistono due strategie direzionali semplici: il rialzo ed il ribasso. Se si prevede il rialzo del prezzo del titolo occorre comperare. Se si prevede il ribasso occorrerebbe vendere. Ma il discorso qui si complica un poco. Basterà sapere che per approfittare di un ribasso si può comperare ad esempio un prodotto detto “short”.

Occorre quindi individuare una “tendenza operativa” e operare di conseguenza.

Come entrare? Quando prendere posizione?
Si prende posizione in base alla propria aggressività. Più si è aggressivi e meno si divide il capitale. Più si è aggressivi e più l’orizzonte temporale scelto è breve.
E’ consigliabile dividere il capitale in almeno 3 - 5 parti e prendere decisioni separatamente per ciascuna tranche. Questa tecnica aiuta nei momenti avversi poiché agevola l’azione eseguita contro le proprie convinzioni. Operare in modo binario invece eleva il rischio di paralisi.

Esempio
Si descrivono l’ipotesi e la sua negazione, cioè si individuano livelli o situazioni che, se raggiunti, impongono azioni precise.
Credo che sia in atto un movimento rialzista da 5 a 6 sull’azione X.
Oggi il prezzo è 5.10
Se il prezzo scenderà sotto 4.8 l’ipotesi sarà negata ed io dovrò essere completamente liquido. A 6 dovrò prendere profitto e sulla debolezza tra 5 e 6 rafforzare la posizione.
Entro subito col 25% (a 5.10). Comprerò con un altro 25% al momento di una conferma, che attendo al superamento di quota 5.35 e con un altro 25% al superamento di quota 5.5.
Se il mercato rinculasse senza negare l’ipotesi rialzista utilizzerò il restante 25%



Strategie di uscita


Quando uscire; quanto uscire
Arrivati alla meta indicata dall’ipotesi il grosso va tolto. Una restante parte può essere gestita per cercare di ottenere un’ulteriore plusvalenza, ma senza esagerare.



Caveat

Fare una gita al mare d’estate è meglio: in genere il tempo è bello e solo se si è sfortunati ci si bagna; d’inverno solo se si è prudenti e fortunati si prende un po’ di sole.
Fuor di metafora: attenzione alle condizioni generali del mercato, poiché influiscono sulle condizioni operative di più breve periodo. Quindi, ammettendo che sia stata identificata una tendenza “operativa” e che la si voglia sfruttare, occorre considerare che, se è avversa alla tendenza generale, avrà movimenti più deboli e di conseguenza sarà più prudente avere minori aspettative in termini di obiettivi. Inoltre se si osserva che, in un certo periodo, gli obiettivi ipotizzati vengono superati costantemente si può ipotizzare che il movimento di fondo del mercato stia cambiando direzione.

Occorre tenere un diario del trading e delle decisioni prese per poter rivedere a freddo i comportamenti tenuti.

Commenti