Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

Cosa è un prezzo

Tutti sanno che il mercato è il luogo dove si incontrano domanda ed offerta e che l'incontro dei flussi genera il prezzo.

Quest'ultimo è un oggetto che siamo abituati a trattare con sufficienza poiché ci è familiare.

Eppure il prezzo ha un suo fascino: sebbene spesso non ce lo rammentiamo rappresenta il valore attuale di ogni reddito futuro generato dal bene (in vendita).

Tanto un box auto quanto un titolo sono venduti ad una certa cifra perchè quella è la stima (del venditore) circa la somma degli infiniti flussi di cassa che può generare, riportati ad oggi.

Se vi fosse un unico modo di stimare i flussi di cui sopra vi sarebbe un solo prezzo e quindi i mercati mostrerebbero ben poca effervescenza.

Fortunatamente vi sono molti modi per stabilire i redditi futuri di un bene e molti parametri da assegnare, così al di là dei casi di vendita per necessità di realizzare liquidità, il mercato diventa il luogo di incontro di persone che vendono perchè ritengono che un bene sia equamente …

Il prosciutto, la Destra e la Sinistra

Cellino Associati SIM, Cellino e Associati SIM
In un film di molti anni fa un comico proponeva una tassonomia dei salumi: il prosciutto crudo era di destra, la mortadella di sinistra e la finocchiona radicale...

Questo ricordo mi offre il destro per proporre una riflessione che prende spunto da un libro datato ma ancora valido: "Destra e Sinistra" di Bobbio.

In estrema sintesi si asseriva che la Destra considera le differenze sociali come il motore del mondo e del progresso: il desiderio di avanzare socialmente avrebbe spinto i migliori elementi delle classi sociali inferiori verso quelle superiori.

Infatti i newcamers per affermarsi avrebbero dovuto essere sostanzialmente migliori di coloro che occupano già la classe superiore, pertanto avrebbero portato nuova e migliore linfa vitale al sistema.

In questo senso il sistema sociale inglese è di destra, poichè indipendentemente dalle condizioni originarie, chi frequenta certe istituzioni scolastiche (le carissime public schools) ha…

Aggregato sociale? No persone!

Cellino Associati SIM, Cellino e Associati SIM
La vita è generosa.
Questa settimana non avevo ancora avuto il tempo di scrivere e il Fato mi ha soccorso:

Mi sono imbattuto nella lettera che un alto esponente bancario ha mandato ai suoi dipendenti nel giorno del suo insediamento.

http://lospiffero.com/index.php?option=com_content&view=article&id=304:il-piccolo-scrivano-senese&catid=4:buco-della-serratura&Itemid=2

Devo dire che, mentre scrivo, mi interrogo sulla possibilità che questa comunicazione non sia vera.

Il “sushi for dummies” e la bolla del Nasdaq

Cellino Associati SIM, Cellino e Associati SIM

Ho appreso che in Italia stanno aprendo molti locali di stile giapponese dove è possibile mangiare pesce crudo. Abbastanza curiosamente la maggioranza di questi ristoranti è gestita da cinesi.

Un amico mi parlava delle cause di questa piccola rivoluzione:”I cinesi hanno il fiuto per gli affari e sono pronti a cavalcare le mode: hanno capito che il loro ristorante tipico sta ristagnando, anche a causa dei pregiudizi sulla pulizia e sul fatto che la loro cucina oramai non è più una novità.”.

Continuava asserendo che il sushi preparato da un cuoco giapponese era però molto differente da quello di un cuoco genericamente orientale. Pertanto è facile trovare locali mediocri, per una serie di ragioni che hanno a che fare con la freschezza del pesce, con il modo di tagliarlo, la stagione…
La salvezza è che la gente non sa che sapore dovrebbe avere veramente quello che sta mangiando.

Poiché, anche in questi mercati la moda costituisce uno stimolo poten…

Misuriamo il rischio della Grecia

Cellino Associati SIM, Cellino e Associati SIM
I rendimenti dei titoli greci sono molto allettanti, ma quanto si rischia a comperarli?

In questo articolo intendo offrire spunti di riflessione per chi vuole capire che relazione c’è tra rischio e rendimento.

Ho avuto modo di parlare il 18 febbraio scorso del tasso privo di rischio http://epsilon-intervallo-grande.blogspot.com/2010/02/la-grecia-e-lo-sconosciuto-conosciuto.html ed oggi posso aggiungere che, per definizione, chi offre ai creditori un tasso maggiore del risk free lo fa perché ha un merito di credito inferiore al massimo.

La teoria finanziaria dice (all’incirca) che la differenza tra il rendimento offerto ed il risk free è la misura della probabilità del fallimento dell’emittente.

Per esempio, se il tasso risk free in euro è l’1% annuo, chi offre il 4% ha una probabilità di fallire del 3% nei prossimi 12 mesi.

Su un portafoglio di 100 titoli non correlati che offrano il 4% l’investitore deve avere l’aspettativa che nei prossimi 12…