Passa ai contenuti principali

Mangiare la polenta in un'oasi

Cellino Associati SIM, Cellino e Associati SIM
Cari amici
mi congedo per la pausa estiva con una dritta per chi ha voglia di fare una gita.

Consiglio, a chi volesse fare una scampagnata a Courmayeur, in val d'Aosta, di allungare di un paio di chilometri e di andare a visitare la Val Ferret.

Non mi dilungo sulla spettacolarità del luogo poiché googlando potrete trovare ogni informazione e foto: chiunque non abbia una forte antipatia per la montagna non potrà che trovare bellissimo quel luogo.

Spendo invece due parole su alcuni dettagli utili che googlando non troverete.

1)
Dall'autostrada AO - Courmayeur si va in direzione del traforo ma poi si esce prima. Attenzione perché recentemente la viabilità è stata modificata.
2) Tradizionalmente la valle in estate è chiusa al traffico, nel senso che salgono le prime (per es. 500) auto e poi l'accesso viene impedito. Quindi, se volete salire con il vostro mezzo occorre essere molto mattinieri: diciamo che dopo le 10 del mattino non c'è modo di salire con il proprio mezzo.

3) C'è un buon servizio di bus che parte dal parcheggio delle auto a La Palud
(dove partono le funivie del M. Bianco).

4) In alternativa c'è un simpatico trenino DA NON PRENDERE. Questi signori ti fanno il biglietto di andata e ritorno (pelandoti), e ti dicono a che ora c'è l'ultima corsa. Però non specificano che, anche in caso di passeggeri con il biglietto già pagato, terminato l'orario non ripassano.
A me è capitato di farmela a piedi dal fondo della valle fino al parcheggio. Una corsetta di alcuni km sotto una lieve pioggia. Poco male per un adulto, molto male se si hanno bambini o anziani o se non si ha tempo.

5) Un modo per dribblare il blocco è prenotare il pranzo presso uno dei ristoranti: io vado all'Oasi, informale ma di sostanza.
E' talmente avviato che non solo non si fa pubblicità, ma è sempre piuttosto pieno anche se è quasi impossibile da trovare.
Prenotando il pranzo i proprietari comunicheranno ai vigili urbani il vostro nome, targa auto e potrete aggirare il divieto di accesso.
All'Oasi tra le altre cose potrete gustare una eccellente polenta concia e la crostata di frutta fatta da Silvia, la figlia del padrone, che è una bella ragazza e un valido ingegnere.

6) Per arrivare più facilmente segnalo che la stradina che porta all'Oasi si trova sulla sinistra salendo, dopo Planpincieux, 100 metri prima del golf club Grandes Jorasses. Se aguzzate la vista sulla destra troverete un cartello, mentre sulla sinistra c'è un grande masso a bordo strada.

Buone ferie a tutti!



RISTORANTE OASI
LOC. PONT PAILLET VAL FERRET
11013 COURMAYEUR (AO)
Tel. 0165.89186

Commenti

Anonimo ha detto…
Ciao Guido,
non conosco l'Oasi, ma ho scampagnato più volte in Val Ferret, d'inverno più che d'estate.

Ad uso di chi segue il tuo Blog aggiungo solo che in valle si può fare una bella e facilissima passeggiata.
La valle è pressochè piatta e ad una quarantacinquina di minuti di facile cammino dall'arrivo del bus-navetta si trovano (sulla dx) due rifugi dove poter trovare ampio e succulento ristoro.

Merita senz'altro una gita !

Buone vacanze a tutti

filippo