Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2011

Il flop delle energie alternative

Tradizionalmente in questo periodo dell'anno dedico un post alla comparazione tra gli investimenti azionari più tradizionali e gli investimenti in settori emotivi o di moda.

Potete trovare qui i post del 2010 e del 2009.

Mi pongo da due anni la domanda: ha senso per un privato impiegare le proprie risorse in un settore che viene presentato dai venditori come "settore del futuro" o è meglio - in assenza di idee chiarissime e fondate - dedicarsi "solo" ad una buona diversificazione?

Ovviamente la domanda è provocatoria.
Sappiamo tutti che le esigenze di vendita inducono talvolta a offrire emozioni piuttosto che pratiche di investimento solide ma noiose.






Quest'anno possiamo vedere che L'ETF dell'indice CRB delle commodities (in rosso) - nel periodo preso in esame (1/1/2008 -20/5/2011) - contrariamente a quanto avvenuto negli anni precedenti, ha fatto meglio dell'ETF che rappresenta l'indice MSCI World in euro (in blu). E meglio ancora ha fatto l&#…

L'arresto di Strauss-Kahn sarà un problema per Draghi?

E' di poche ore fa la notizia dell'arresto di Strauss Kahn, presidente del Fondo Monetario Internazionale, con l'accusa di violenza sessuale.

Preciso che non sono un "complottista", non credo cioè che questo evento sia stato programmato o voluto da qualche potere forte, credo invece che Strauss-Kahn abbia pagato bene una cameriera per farsi fare un servizietto e che questa abbia deciso di spennare il suo pollo ben oltre il prezzo inizialmente pattuito.

Ciononostante questo avvenimento potrebbe creare qualche problema a Mario Draghi, presidente in pectore della BCE, poichè questa notizia impatta su tre importanti componenti dello scenario politico economico europeo:

1) la Germania non vede(va?) di buon occhio l'assegnazione della presidenza della BCE ad un Paese con i conti non in ordine, come l'Italia. Tuttavia Draghi è di gran lunga il miglior candidato possibile, tanto che per evitare l'onta di non essere scelto il presidente della Bundesbank si è d…

Tempo di svolta (rialzista) sui mercati azionari?

Il dubbio mi è venuto una decina di giorni fa guardando la notizia comparsa su morningstar.
Pubblico con un po' di ritardo e a dispetto della turbolenza che sta percorrendo i mercati azionari.

E' noto che c'è da moltissimo tempo una correlazione inversa abbastanza netta tra i momenti di massimo afflusso / deflusso dai fondi azionari e le svolte di lungo termine del mercato. Chiunque con un grafico dell'andamento delle Borse e i dati di assogestioni potrà verificarlo.

Sfortunatamente non ho tempo di farlo personalmente e quindi assumo senza verificare che il deflusso al quale si riferisce la giornalista sia un massimo di periodo.

Beh, se così fosse sarebbe ora di comperare.