Passa ai contenuti principali

La crisi immobiliare

E' recente la notizia che i prezzi delle case sono scesi del 5% ma che le transazioni si sono ridotte del 20 - 25%. 

Questo mi suggerisce di riproporvi due post del 2009, che spiegano il perchè di questo fenomeno.  


Questo e quest'altro


Purtroppo questa situazione è foriera di pessime notizie: il prezzo delle case sarà il driver dei prossimi problemi bancari italiani.

Le banche hanno spesso a garanzia gli immobili dei debitori (non solo per i mutui).

Se il debitore (privato o industria che sia) non paga il debito la casa dovrà essere venduta. Ma a causa della crisi immobiliare la garanzia rischia di essere incapiente e le banche potrebbero avere bisogno di essere ricapitalizzate.


Inoltre è un fatto che ad oggi la politica ha permesso alle fondazioni bancarie di mantenere il loro potere sulle banche. In cambio le banche hanno comperato con la liquidità riveniente dalla BCE il debito pubblico italiano, salvando lo Stato ma mettendo l'industria e i privati nella "bagna".
 

Un esempio recente: il Monte Paschi è stato salvato con una iniezione di liquidità pubblica di 4 miliardi anzichè essere ricapitalizzato con un aumento di capitale. Questa seconda strada infatti avrebbe comportato la diluizione del capitale attuale e la perdita di controllo della banca da parte della Fondazione. Invece...

Spero di avere torto. A volte ci azzecco e a volte no...  


E adesso mi viene in mente c'è anche un altro vecchio post  sul Monte Paschi e la struttura della concorrenza italiana.

Commenti