Passa ai contenuti principali

Simpatici come...

Filipao Scolari poco prima di uscire dagli spogliatoi. "Cazzo raga, chi ha rotto 'sto specchio?"

Filipao Pisapiao: "mi scuso per l'esondazione ma ci hanno avvertito in ritardo e abbiamo dovuto scegliere alla svelta tra il Seveso ed il Reno (quello grosso)".

Filipao Renzao: "Il Reno (quello piccolo) è esondato, ma facciamo finta che non sia accaduto".




Simpatici come una rettoscopia.

Chiunque abbia sfogliato un manuale di sociologia sa che la grande differenza tra una civiltà agricola ed una industriale sta nella modalità di relazione tra i membri.

Nella civiltà agricola, sono importanti sia la posizione sia la persona. Per cui a parità di condizioni materiali la posizione occupata può portare a risultati molto differenti rispetto alle condizioni materiali. Insomma è perfettamente normale che, a fronte del medesimo reato, il figlio di un principe la faccia franca e che il figlio di un servo passi un guaio.

L'opposto avviene in una società industriale, conta l'oggettività della situazione.

Ieri abbiamo avuto una serie di splendide manifestazioni di questo fatto.


La Germania in preda a quello che per noi poveri latini è furore manicheo ha spianato oltre ogni limite gli untermensch brasiliani. E al di là del risultato la cosa degna di nota è stato l'intervento duro di un giocatore tedesco verso la fine (sul 6 a 0), che ha esasperato la reazione di un brasiliano; per non parlare dell'incazzatura di Noyer per il goal subito.

La partita di ieri fa capire fino in fondo questa differenza. E perché avere a che fare con i tedeschi (o gli italiani) sia un problema (per gli italiani o per i tedeschi).

Ma una altra splendida manifestazione della nostra mentalità agricola ce l'ha data il premier Renzi che ha invitato Errani a rimanere. Quando Guido Westerwelle l'ex ministo della difesa tedesco si è dimesso per aver copiato la tesi di laurea.

E, ancora una volta, se fosse stato un personaggio di centrodestra ad essere condannato al posto di Errani e Berlusconi gli avesse chiesto di restare non si sarebbe scatenato il putiferio?

Qualche domanda per concludere.

Il furore tedesco nell'applicazione (sugli altri) della disciplina di bilancio o calcistica è indice di forza o di debolezza?

L'eredità che deriva da questo atteggiamento è vantaggiosa o no?

Ma Renzi non doveva essere il rottamatore della vecchia politica? E intona Errani ritorna?

Commenti