Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2016

Oro e Fincantieri

Buongiorno a tutti!

Le mie ferie sono andate a pallino. Pazienza, sono cose che capitano.
Invece di dormire e godermi un po' di quiete ho tempo di rimestare tra i dati.

Quindi, giusto per non perdere tempo, dopo aver preso atto dello strappo di Banzai, fortunosamente previsto una decina di giorni addietro, adesso ho identificato Fincantieri e l'oro.

E' la prima volta che seguo il metallo prezioso: decisamente sono cauto perché la cosa migliore secondo me sarebbe aprire un future piuttosto che comperare un etf.

Però i future sono oggetti ai quali non sono troppo avvezzo, e tecnicalità come contango e backwardation - sulle quali dovrei rispolverare un sacco di nozioni dimenticate - mi inducono alla prudenza. Il rischio di fare una previsione corretta e di non guadagnare per un dettaglio tecnico è possibile.

Su FCT invece sono maggiormente confidente. Fatta una previsione si capisc ein fretta se va bene o va male. Roba da nonnine, quindi adatto a me.


Disclaimer
https://dr…

Il titolo che ti aspetti... Saipem e Banzai

Un pensiero ultrarapido prima di entrare in riunione.

Oggi Mediobanca dice che Saipem ha finito la corsa.
Qualsiasi graficista vi dirà invece che l'obiettivo è 0.90.

Chi avrà ragione? Che nei prossimi tre giorni possa scendere è possibile, ma non potrebbe essere una occasione di acquisto?

E che dire di Banzai?
la sfortuna dei graficisti è che sono come i critici d'arte. Devono descrivere con parole quello che sentono e devono giustificare con argomenti inconsistenti da un punto di vista intellettuale un prezzo.
Perchè un Picasso vale così tanto? Non si può mica applicare il metodo DCF per valutarlo.
Allora si deve provare a fatre una analisi sulle dimensioni e sulle recenti transazioni.
Allora io affermo che dalla mia analisi dei flussi di domanda ed offerta Banzai salirà.

E solo domani vedremo se si tratta di un Modigliani autentico o di una bufala.


Disclaimer
https://drive.google.com/file/d/0B7gR8amnCKIAQ0E1V0VuNGdkYXM/view


...che dalle BCC mi guardo io

Il tempo è tiranno e invece qui ci sarebbe da scrivere per un bel po', fare studi e ricerche, approfondire...

Abbiate pazienza. Eventualmente stimolatemi a ritornare su qualche parte di questo post che vi possa interessare.


In questi giorni ho avuto modo di esaminare una proposta di investimento.


Ho notate due cose.

Il bancario che aveva stilato la proposta ha inserito praticamente tutti gli strumenti che aveva a disposizione, suddividendo l'importo in base alla sua stima della propensione al rischio del cliente.

Interessante notare che io l'avevo percepita in modo differente. Già qui si potrebbe scrivere un libro, ma tant'è...


Quello che mi interessa evidenziare è che la diversificazione eseguita spalmando una cifra su n. prodotti omogenei diventa un boomerang: una diversificazione naive non tiene conto di fenomeni come le correlazioni e quindi diventa dannosa.

Mi spiego meglio.

Se la Investibene sgr ha un numero limitato di fondi (peraltro anche buoni, secondo Morn…

Addio Fidel - Riflessioni sulla morte e sul Super Enalotto

L'annuncio della morte di Fidel è stata accolta con rammarico da alcuni e con esultanza da altri.

Anche se ragionevolmente potremmo concordare che la morte non sia il male maggiore o la cosa più importante che possa accadere ad una persona, resta un evento che polarizza l'attenzione.

La nostra mente è infatti affascinata dagli eventi estremi, quelli che in finanza sono definiti con elevata skew.

Non c'è dubbio che la morte o la vincita di una montagna di soldi siano eventi universalmente affascinanti proprio perché dotati di elevata skew.

E ancora, non è un caso che per la massa della gente sia meglio vincere il primo premio del Superenalotto che la medaglia Fields, perché è più comprensibile un evento ad elevata skew materiale piuttosto che intellettuale.

Tuttavia la nostra mente resta maggiormente affascinata da uno o dall'altro, in fondo, per le medesime ragioni. E' una questione di pesi.

Come sempre il nostro cervello ci guida, e troppo spesso inconsapevol…

Diamanti e cedole - Un triste epilogo ed una facile previsione

Buongiorno

oggi apprendo dalla Reuters che

"Borsa Diamanti d'Italia... non ha mai condiviso che i diamanti fossero venduti a scopo di investimento a prezzi fino al doppio del listino Rapaport e senza un'attività di consulenza personalizzata"

e che
"Le banche incassano una corposa commissione sulla vendita solo per svolgere attività di segnalazione e di raccolta ordini, mentre il contratto di acquisto viene firmato dal cliente solo con il broker di diamanti partner della banca".

Ma queste cose chi mi segue le sapeva già da anni basta vedere Qui e Qui.

Non è per fare il saputello perché non ho la sfera di cristallo e le mie belle pirlate le dico anche io. Ma ci sono alcuni argomenti che sono decisamente facili da prevedere poiché la conclusione è insita nella loro stessa natura [cfr. la rana e lo scorpione].


Un altro argomento che è in divenire ma il cui epilogo è facilmente prevedibile "a priori" è quello dei certificati con cedola che stanno fioccando…

Post al volo - Che succede al Monte Paschi?

Buongiorno ai miei lettori.

Oggi una chiacchiera molto veloce, da bar, giusto per tenervi informati su cosa sta succedendo al Monte Paschi.

Immagino che a molti non sarà sfuggito che il titolo azionario è in altalena a colpi di + o - 10% ed oltre.

La situazione

1) il MPS ha molti crediti "in sofferenza" e il capitale potrebbe non essere adeguato per operare (rischia il fallimento).

2) Dal caso Cipro in avanti se una banca è in difficoltà prima "pagano" gli azionisti poi gli obbligazionisti ed infine i correntisti sopra i 100 mila euro.


Gli sviluppi odierni

E' in atto una proposta di conversione di obbligazioni in azioni che riguarda molte serie di obbligazioni subordinate (cioè di minore sicurezza e per questo a suo tempo vendute come più redditizie).

La proposta è così riassumibile.

"Caro Obbligazionista, la banca è come sai in difficoltà. Se converti volontariamente le tue obbligazioni in azioni ti assumi un rischio, perché da creditore diventi compropr…

Niente exit siamo inglesi

Chi ricorda l'esilarante commedia "Niente sesso siamo inglesi"?

Pochi temo.

Oggi offro ai miei lettori una occasione memorabile.
Quella di rinfacciarmi tra un po' di tempo anche questa previsione.

Qui c'è il commento che avevo fatto a caldo, mentre il referendum era ancora in corso.


Oggi l'Alta Corte inglese impone il voto del Parlamento per poter effettuare la brexit. Non basta cioè che sia il Governo a decidere, sebbene supportato dal referendum consultivo.

La decisione dell'Alta Corte aiuta il partito del remain, dopo il fuggi fuggi generale, con Farage, ma non solo, dimissionario.

C'è ovviamente l'opposizione formale a questa novità. Il Governo farà ricorso, ma in fondo questa è una boccata di ossigeno per tutti.

Il Parlamento è tutto per il "remain".

Mi pare che la democrazia inglese si sta piano piano italianizzando.

Teniamo famiglia, che senso ha buttare a mare la City e le industrie, visto che già ci facciamo abbondantemente i…

Di gran moda

Buongiorno ai miei lettori!

Un periodo impegnativo mi ha fatto tenere la testa bassa, ma oggi 30 secondi per una considerazione li trovo.

Parrebbe che sia di moda la moda.

Guardavo Brunello Cucinelli che mi faceva l'occhiolino, poi Hugo Boss (a proposito ma è vero che ha disegnato lui le uniformi delle SS, o è una bufala?). Infine oggi AEF è lì che sembra che mi voglia parlare.

Vedremo...

Disclaimer

Executive Professional di Manageritalia - Relazione di fine mandato 2014-2016

Buongiorno!

Può darsi che non sappiate che sono il rappresentante territoriale degli Executive Professional di Manager Italia, l'organismo di rappresentanza dei dirigenti, quadri e professional del terziario.

Quella che segue è la mia relazione di fine mandato 2014-2016. Prego tutti di leggerla, soprattutto i non associati.

Potreste scoprire che associarsi o consigliare un vostro conoscente di farlo è una buona idea.




Gentili colleghi al termine del mio secondo mandato sono lieto di offrirvi un resoconto estremamente sintetico della mia attività di rappresentante territoriale degli Executive Professional di Manager Italia.
L'obiettivo strategico di lungo periodo è
la creazione di un organismo che ci offra:
- visibilità pubblica e rappresentanza;

- servizi che non siano la mera riproposizione di quelli offerti ai nostri colleghi, vista la nostra peculiare condizione contrattuale;

- una ampia serie di relazioni che ci permettano di espandere il business ed i nostri interessi.

Come r…

Il titolo... santo

Buongiorno a tutti.

Dopo aver clamorosamente perso il treno, per un eccesso di prudenza su Osram - sapete quando uno dice "E' un po' tirato, non appena rincula, ne prendo", e intanto il fetente fa +10% in apertura il giorno dopo - oggi spero che un santo mi dia più soddisfazioni. Ma non è San Paolo.
E' San(-)ofi, farmaceutico specializzato in vaccini.

Se ne sta fermo sui minimi di periodo e proprio non capisco come sia emerso dalle nebbie. Vedremo.



Disclaimer

Il titolo che non ti aspetti e quello che invece si...

Buongiorno di corsa ai miei lettori.

Un altro titolo che è uscito come un fungo dall'humus del nostro mercato è Tamburi...

Ho buona stima del management della società e in linea di massima ne avevo già sentito parlare. Vedremo. Intanto ne ho preso un migliaio.

Quello che invece mi aspetto, ma non è figlio della ricerca algoritmica è Digital Brother. Ha tutta l'aria di voler spingersi verso i massimi come qualsiasi graficista potrà dirvi.

E intanto sto ancora seguendo il titolo francese CGG...

Disclaimer

Il titolo che non ti aspetti - Bonifiche Ferraresi

In 30 anni di carriera questo titolo lo avrò sentito nominare una volta al massimo.

Ieri dalle nebbie dei bit è emerso!

Rapida occhiata. A momenti mi sganasciavo dal ridere. Oggi ne ho comperati a fatica 100 pezzi. Al peggio l'anno prossimo farò le vacanze a Ferrara.

In cuor mio (ma sono ovviamente un illuso) è che si ripeta la botta di fortuna che ho avuto con Moleskine. Comperato, OPA e +14% in tre giorni.

Ma mi rendo conto solo ora che ne avevo parlato solo su FB...


Disclaimer
https://drive.google.com/file/d/0B7gR8amnCKIAQ0E1V0VuNGdkYXM/view

Il titolo che non ti aspetti... e i risultati inaspettati

Buongiorno ai miei lettori!
in luglio e agosto avevo fatto alcuni post con il titolo "Il bracchettografo" (il celeberrimo strumento di predizione del futuro che usava Snoopy).

Indicavo alcuni titoli che mi avevano "incuriosito".
Oggi ho pensato di vedere come erano andate a finire le mie predizioni estemporanee.


All'inizio del lavoro, stamattina, ero confidente che non avrei fatto una bella figura perché il periodo borsistico appena passato non è dei migliori.
E in effetti... però qualche riflessione si può fare comunque.

A metà luglio indicavo tre titoli


dataItalmobiliare%CGG*%RWE%11/07/1639,82
21,15
15,12
16/09/1643,679,67%21,652,36%14,35-5,09%min periodo 37,72-5,27%17,99-14,94%14,23-5,89%max periodo46,3116,30%23,7812,43%15,744,10% *che nel frattempo ha fatto un aumento di capitale


A parte Italmobiliare i risultati non sono stati eclatanti. Specie se raffrontati agli indici nazionali

dataFTSEMIB%CAC%

Introduzione al common

Buongiorno
sto facendo una lettura interessante. Vi prego di voler esaminare questo breve documento, perché potrebbe avere ricadute pratiche su di noi: sto meditando di creare un common.

I dettagli seguiranno presto



Introduzione al common

Esempi storici
Cooperativa agricola/zootecnica A rotazione si faceva pascolare il bestiame sui pascoli in comune (o si migliorava il pascolo edificando un ricovero). Nonostante il lavoro svolto per il comune obiettivo il latte prodotto dalle vacche di ciascun allevatore era “privato” e i ricavi erano privati. Al limite ci si consorziava per venderlo meglio.

Consorzio alimentare Un gruppo di acquisto permette di avere migliori condizioni e ciascuno paga i propri consumi.
Modelli moderni
Wikipedia Se si condividono informazioni si generano maggiori opportunità per ciascuno e le eventuali ricadute economiche generate dalle informazioni messe in comune possono essere privatizzate.
Internet Ciascun ISP si impegna a trattare il traffico che gli viene convogliato.


La…

I simboli e la psiche: da Andreotti alle Banche, passando per Marchionne

Buona domenica!

Questo agosto insolito mi permette di rinverdire il blog come non facevo da anni.

Questa mattina, mentre, per mia somma fortuna, mi inerpicavo verso la frazione superiore, ho avuto modo di fare un un piccolo ragionamento che mi pare degno di essere condiviso.

Voi sapete che l'uomo è un animale simbolico. E' per questa ragione che si accumula più denaro di quello che è ragionevolmente necessario per vivere, o per converso, che si ricompensino gli atti di eroismo o di eccellenza con medaglie.

Ebbene, ho finalmente capito perché lo slogan "l'Europa delle Banche" sia così diffuso e presumibilmente sarà longevo.

Vi ricordate quando negli anni 70 nei cortei si ripeteva "Andreotti non ci fotti"? O quando si scandivano invettive contro Agnelli?

Oltre ad essere persone erano anche simboli. Di un mondo che non piaceva e che andava in qualche modo eliminato.

Poi c'è stata la globalizzazione. In quegli anni molto spesso ho sentito ripetere che le masse…

Il terremoto, tra politica e investimenti

Buongiorno a tutti.

Sono stato emotivamente colpito dal terremoto: provo ad immaginarmi come starei io, senza familiari, casa e lavoro, persi nel giro di un minuto.
Ho una morsa allo stomaco ed un senso di nausea.

Oltre quindi ad un pensiero riverente a tutte le persone coinvolte e un modesto supporto a chi ha perso molto in termini materiali, approfitto del blog per fare qualche riflessione con voi.

Queste considerazioni hanno un effetto catartico perché al caldo ed al comodo del mio studio mi permettono di elaborare e di aggredire le mie emozioni negative.



Una considerazione è relativa al malessere psicologico dei traumatizzati. Perché sia gli scampati sia coloro i quali hanno semplicemente assistito all'evento stanno male?

Per una questione di empatia ovviamente, ma anche perché un terremoto materializza uno dei peggiori incubi umani: toglie ogni possibilità di prevedere il futuro, che è uno dei cardini della nostra attività psichica.

Infatti sono stati versati fiumi di inchi…

il bracchettografo del 22 agosto

Buongiorno!
il settore dei cavi pare in fermento ho visto di sfuggita almeno un titolo interessante....
ma non è questo il motivo del post di oggi.

Heidelberg un (cementiero tedesco) mi pare messo bene. Meglio dei suoi colleghi italiani e tedeschi, che pure non sono messi male. 

C'è qualcuno che vuole dire la sua?

Disclaimer

Olimpiadi ed econometria "Passion lives here"

Vi ricordate lo slogan di Torino 2006?

Ebbene mi è tornato in mente grazie all'econometria.

Secondo wikipedia "L'econometria è l'uso di metodi matematici e statistici per produrre modelli atti a verificare la validità di ipotesi di politica economica"

La cosa interessante è che 
1) se si è abbastanza curiosi,
2) si conosce un minimo la materia,
3) non si ha di meglio da fare

è possibile farsi delle domande e darsi delle risposte, non solo in politica economica ma anche nei campi più disparati.

Per esempio: in relazione alle Olimpiadi riflettevo sui fattori che avrebbero potuto generare medaglie olimpiche.

In realtà la questione non è per nulla nuova. Fior di dottori si sono interrogati prima di me in questo senso. Basta googlare olimpics + econometrics per vederlo.

Mi pareva logico che i fattori primari generativi di medaglie fossero 
1) la popolazione di una nazione (assumo cioè che ci sia un "campione" ogni x mila abitanti e quindi che le Nazioni più popolose …

il bracchettografo di Ferragosto

Solo un secondo di tempo, dopo una giornata trascorsa sfiorando i 2000 metri (che sembrano una balla di fumo, ma se ci si arriva a piedi da fondo valle non è mica da buttare) per segnalare che - chissà per quale ragione - gli immobiliari in questo momento sembrerebbero interessanti.

Chi di voi ha mai sentito parlare di Mercialys o di TAG immobilien?

Io no!

Adesso vi lascio che ho in lista di attesa uno spritz e la polenta.

Buon ferragosto!


Disclaimer
https://drive.google.com/file/d/0B7gR8amnCKIAQ0E1V0VuNGdkYXM/view

Una provocazione estiva - BNI, Lions e Rotary sono ancora attuali?

Buongiorno a tutti.

Il titolo è volutamente provocatorio. Scelto per scatenare opinioni e reazioni.

Ovviamente chi appartiene ai secondi due si straccerà le vesti ad essere associato a BNI. Mi dirà che la mission primaria delle due storiche associazioni è differente da quella di BNI.

La mia replica è che sarà certamente vero, ma non ci si deve nascondere dietro ad un dito e si deve ammettere che la frequentazione di circoli è uno strumento di marketing personale e quindi di incremento del proprio business.

Non solo: dopo aver sentito le linee guida per l'ammissione ad uno dei due circoli benefici (per es. avere un solo membro per ciascuna categoria professionale) la mia opinione non è di certo cambiata.

E questa opportunità di marketing personale non vale solo per i professionisti.
Vale anche per i quadri ed i dirigenti che possono comunque sfruttare a proprio vantaggio di carriera le relazioni intessute in quei luoghi.

Fatta questa premessa torniamo alla domanda iniziale.
Un…

L'investitore di Pavlov

Oggi tornerò a fare qualche riflessione sulla psicologia degli investimenti.
Sono argomenti che ho affrontato in prevalenza nei miei post del 2009 e 2010 e che vi consiglio vivamente di (ri)leggere, se avete un momento di tempo in questa pausa estiva.

E' importante la psicologia quando si parla di investimenti? A mio parere sì, e molto.

Oggi un po' provocatoriamente vi "dimostrerò" per quale ragione un investitore poco consapevole si affanni ad investire in prodotti che difficilmente ex post gli daranno soddisfazione.

Lo fanno per evitare di affontare ex ante l'ansia ed il dolore.


Due degli assunti più noti della psicologia applicata alla finanza affermano che
- mediamente il dolore generato da una perdita è doppio del piacere generato da un guadagno.
- si preferisce un evento favorevole certo di minore entità ad uno incerto di maggiore entità, ma non viceversa (ovvero si preferisce una perdita probabile di 20 piuttosto che una perdita certa di 10).

In base al primo a…