Passa ai contenuti principali

1527 vittime di una democrazia stracciona

A Londra un attentato rudimentale, ma molto ben organizzato, ha provocato 50 vittime tra morti e feriti.

A Torino un evento pacifico male organizzato ha creato un incidente che ha causato oltre 1500 feriti.

Una forza esterna ostile può fare del male, ma anche l'incompetenza pare essere molto dannosa, forse anche più.

Una riflessione ovvia. Ma se estendiamo il ragionamento si scorgono orizzonti non banali e che ci toccano da vicino.

 
Quante volte ci domandiamo quanto sia professionale la persona alla quale intendiamo affidarci? Lo facciamo per le questioni "normali", quando scegliamo un medico, un avvocato o un commercialista.

E in politica? Non pare.

E' meglio affidarsi ad un professionista competente che ha idee opposte alle nostre o affidarsi ad una persona che la pensa come noi ma che è un perfetto incompetente o peggio un delinquente? La storia italiana dimostra che la seconda scelta è quella vincente.

Perché un elettore apparentemente razionale e che non ha interessi diretti sceglie di votare una persona palesemente incapace o addirittura notoriamente corrotta o in conflitto di interessi?

Non sarebbe ragionevole preferire una persona competente anche se la pensasse molto diversamente su questioni importanti?

Non è meno rischioso avere uno svantaggio personale ma evitare la possibilità di subire un incidente di grandi proporzioni?

Il trucco dei politicanti sta nell'alzare i toni fino alla rappresentazione dell'apocalisse. Così, per evitarla, si è "costretti" a fare scelte dolorose, approssimative e favorevoli al benessere di pochi. 

Se vincerà X ci sarà la fine del mondo. Non puoi permetterlo! Vota la mia corte dei miracoli perché siamo il tuo unico scudo. E noi giù a bere.

Fino a quando ci sarà la demonizzazione dell'"altro" i cialtroni avranno buon gioco a spese nostre.


Tutte le volte che un politicante alza i toni si dovrebbe accendere una luce rossa nella nostra coscienza: dovremmo chiedergli perché è così evidente che gli altri siano in errore. Se la risposta è breve probabilmente è anche falsa.

Commenti